News istituzionali

25 Marzo 2016

Consiglio comunale del 31/03/2016

Consiglio 2015

Nel pomeriggio di giovedì 31 marzo si è riunito in sessione ordinaria il Consiglio comunale di Gressan. Articolato l’ordine del giorno che ha previsto la discussione e l’approvazione, a maggioranza, con il voto di astensione dei quattro rappresentanti il gruppo di minoranza presenti in aula, del documento di proiezione economica e contabile. Il bilancio di previsione 2016 pareggia sulla cifra di 6.740.385 euro, equilibrio che si concretizza in virtù di un’attenta azione di controllo e con una razionalizzazione di ogni voce. L’attenzione è stata riservata al cittadino ed ai servizi che sono stati confermati pur attraversando un periodo di particolare difficoltà economica. Nell’ottica dell’attenta gestione di ogni voce, -dice il Sindaco Michel Martinet – siamo riusciti a ridurre del 2,8% le spese correnti, da 4,5 a 4,3 milioni di euro, andando a limare ogni voce che può essere considerata non prioritaria, facendo attenzione, nel contempo, a non ridurre la qualità dei servizi ai cittadini, anzi riuscendo ad abbassare la pressione fiscale, grazie soprattutto alla riduzione del tributo Tari, sulla raccolta dei rifiuti ora gestiti in forma congiunta dall’Unité Mont Émlius. Inevitabilmente, in virtù di una decrescita di quelle che sono le voci in entrate e dei trasferimenti, calano gli investimenti che comunque raggiungono la cifra di 1,5 milione di euro, di cui la cui voce più importante, pari a 800mila euro, riguarda il secondo lotto dei lavori di sistemazione dell’edificio scolastico di Chevrot”. Su questa scelta si è dichiarata fortemente contraria la minoranza che ha indicato come prioritario intervenire alle scuole del capoluogo. Una prospettiva non realizzabile senza l’attivazione dell’iter progettuale, già definito invece per l’istituto di Chevrot. “Per ciò che concerne gli investimenti, -prosegue il Primo cittadino – la parte più interessante della spesa del nostro bilancio, oltre al secondo lotto delle scuole di Chevrot, risorse che vengono dall’avanzo di amministrazione previsto, riteniamo di aver agito con determinazione e valutato attentamente ogni singolo intervento, in modo da razionalizzare al massimo la quota di denaro spesa e da avere interventi che rispondano pienamente alle esigenze della cittadinanza. Le voci più importanti sono: la pavimentazione delle strade (30mila euro), relativamente alla quale verrà stilato un approfondito programma con l’ufficio tecnico che individui le priorità delle strade da pavimentare tenendo soprattutto conto dell’aspetto della sicurezza; la realizzazione del nuovo pozzo presente in località Les Iles  (175mila euro), la sostituzione delle valvole di regolazione del flusso dell’acqua, in modo da poter permettere un più razionale funzionamento della circolazione della stessa, in caso di manutenzione (30mila €). Risorse (5mila euro) sono anche destinate alla prosecuzione degli interventi di ammodernamento della pubblica illuminazione con la sostituzione progressiva delle attuali lanterne funzionanti con lampade tradizionali, con nuove tecnologie funzionanti a Led, oltre a installare, qualora vi fosse la necessità, nuovi punti luce in alcune frazioni del comune dove se ne manifestasse la necessità. Risorse sono anche destinate all’offerta turistica con 20mila euro imputatati al parco giochi di Pila”.

Ci pare quindi di poter dire che abbiamo lavorato in modo serio mettendo al centro della nostra azione politica il benessere dei  “Gressaein”- ha concluso il Sindaco. – Nous croyons qu’avec ces propositions on a fait un travail de programmation clair, détaillé et transparent, un travail qui suit la politique de maîtrise des coûts en préservant les prestations et services offerts aux citoyens. Une évaluation faite en perspective de prévoyance, un budget sérieux et équilibré avec des objectifs clairs: le maintien des services aux Gressaeins avec des standards très élevées qui donne des réponses importantes et opportunes à la population sans augmenter les impôts – en fait les rétrécissant – en tenant compte, je le répète , les difficultés économiques que nous connaissons, conforté même par l’avis positif du réviseur aux comptes “.

I lavori hanno anche poi contemplato l’approvazione di una serie di convenzioni attuative tra i comuni di Gressan e Jovençan, per l’esercizio in forma associata attraverso la creazione di uffici unici relativamente: all’organizzazione generale, alla gestione finanziaria, a quella urbanistica, in materia di polizia locale e biblioteca.

Il Consiglio ha poi votato a maggioranza, con l’astensione dell’opposizione, la scelta di fare contribuire economicamente le associazioni non locali che utilizzano l’area verde di Les Iles. Per l’area non coperta dai servizi (acqua, elettricità e servizi igienici) la quota giornaliera è stata indicata in 200 €, 300€ per la zona del capannone, mentre 500€ saranno ora richiesti per tutta l’area. Una scontistica è stata poi decisa per più giorni di utilizzo, 50% della richiesta giornaliera, per il secondo giorno e 70% per il terzo.

In chiusura dei lavori, spazio è stato riservato a tre interrogazioni ed una mozione presentate dal gruppo di minoranza « Esprit Gressaen – Gressan nel cuore ». Si è così parlato dei furti che sono avvenuti nella zona di Pila, sollecitando un’implementazione degli impianti di videosorveglianza. In risposta è stato precisato che : “Nella zona di Pila i furti si sono svolti su proprietà privata e il comune non può intervenire, inoltre da informazioni  assunte dai proprietari, gli immobili erano addirittura sprovvisti di impianto di allarme anti intrusione. Si fa presente inoltre che a Pila, l’intero tunnel è provvisto di telecamere private che in caso di necessità possono essere utilizzate dalle Forze dell’Ordine. Si ritiene quindi, anche avendo sentito gli abitanti della frazione che l’installazione di nuove telecamere non risulta un intervento prioritario. Per ciò che riguarda la zona bassa, si precisa che, chiunque entri o esca dal comune di Gressan dalla strada regionale è ben identificabile in quanto la disposizione di telecamere installate sul nostro territorio, piuttosto che sui territori dei comuni limitrofi, costituiscono una valida rete che non lascia possibilità di passare inosservati”.

Riguardo l’intervento funzionale all’eliminazione della barriera architettonica adiacente alla chiesa di Chevrot, l’assessore Fiabane ha risposto di aver avuto certificazione che i lavori sono stati inseriti nel cronoprogramma del triennio dei Lavori Pubblici della Regione.

Riguardo la prospettiva di attivare un supporto alla registrazione dei servizi digitali, il Comune di Gressan non rientra tra i Comuni coinvolti dalla rete costituita dall’Amministrazione regionale e Ausl per l’attivazione dei servizi digitali online. A tal proposito, ha risposto l’assessore preposto Michelina Greco, come amministrazione abbiamo in calendario una serata a tema per dare delucidazioni ed informazioni, che si terrà il prossimo 8 aprile preso le scuole di Gressan.

Ultimi articoli

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

Bandi di gara 1 Settembre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di realizzazione nuovo capannone area sportiva

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 17 Agosto 2020

LA PITTRICE BARBARA TUTINO DONA UN’OPERA AL COMUNE DI GRESSAN

Nel corso di una breve cerimonia svoltasi lunedì 13 luglio presso Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline, l’artista di Cogne Barbara Tutino ha donato al Comune di Gressan una sua opera.

torna all'inizio del contenuto