News istituzionali

1 Ottobre 2014

Convocazione Consiglio comunale del 07/10/2014

consiglio-gressan

Si è riunito martedì 7 ottobre il Consiglio comunale di Gressan. All’ordine del giorno dieci punti, che l’Assemblea ha affrontato, con una parte iniziale deliberativa e, successivamente programmatica con alcune interrogazioni, una interpellanza ed una mozione. In avvio le comunicazioni del Sindaco che ha portato a conoscenza i presenti che a breve inizieranno i lavori per la sostituzione delle lampade tradizionali con quelle a tecnologia a led su di una parte dei lampioni pubblici. “Si tratta – ha informato il Sindaco – di una prima tranche di lavori che comprenderà 92 punti luce e coinvolgerà la zona del centro, inglobando anche l’area commerciale”. Un ammodernamento che determinerà un sicuro risparmio nelle future bollette energetiche“. Sempre collegate alle comunicazioni, il Primo cittadino si è formalmente congratulato con la famiglia di Gildo Bonin per il prestigioso risultato ottenuto a Chamonix, lo scorso 21 settembre, nel concorso internazionale “Reine de l’Espace Mont Blanc” con la sua bovina “Farouche”.

Il punto seguente ha visto il Consiglio comunale votare all’unanimità la proposta di annessione di Gressan all’interno della costituenda Unité des Communes Valdôtaines du Mont Emilius. Nonostante la compattezza al momento del voto, il punto è stato fonte di qualche discussione. Il gruppo guidato da Mirco Imperial si è detto d’accordo su questo passaggio. “Fondamentalmente non cambia granché. – ha detto Imperial – Restiamo perplessi relativamente al servizio idrico integrato, ma approviamo il passaggio nel suo complesso in quanto il risparmio che ne scaturirà sarà un vantaggio per l’intera collettività“. La consigliera Ingrid Bredy, espressione del gruppo misto, ha evidenziato il passaggio con il quale la Comunità montana Mont Emilius ha formalizzato il non accoglimento della proposta di fare entrare nella nuova Unité il Comune di Sarre. Tra i Comuni favorevoli all’annessione non era presente quello di Gressan, una linea diversa a quella dell’Amministrazione che ha confermato di non ritenersi contraria all’entrata dell’undicesimo Comune. A spiegare i passaggi il Presidente della Comunità montana Mont Emilius, Renzo Bionaz, vice Sindaco di Gressan. “Nelle premesse del deliberato è stata esplicitata la linea di Gressan. – afferma Bionaz – Al momento del voto, il sottoscritto si è dichiarato contrario in quanto visti i documenti contabili e le criticità economiche che avremmo ereditato annettendo Sarre, come presidente non potevo avallare una scelta che avrebbe generato un aggravio economico per i nostri cittadini, di Gressan così come delle altre nove comunità“.

Sta di fatto che, pur nella libertà di eccepire e segnalare una linea dissenziente, al momento del voto tutta l’Assemblea, compresa la stessa consigliera Brédy, ha approvato il deliberato.

Ancora compattamente il Consiglio ha approvato le scadenze per il versamento della Tari, la tassa sui rifiuti, a copertura del servizio per il 2014. Su proposta della minoranza, la maggioranza, sentito il parere tecnico del segretario comunale, è stata disponibile a posticipare la prima rata che dal 30 novembre, viene portata al 31 gennaio, slittamento predisposto per alleggerire i cittadini dal carico di scadenze concentrato tra fine novembre e dicembre. Resta invece invariata la seconda tranche, confermata al 30 aprile 2015.

Hanno riguardato la Pila Spa, l’ultimo punto della parte deliberativa e la prima delle interrogazioni. A maggioranza (undici favorevoli), con l’astensione dell’intera minoranza (otto), è stato concesso alla società degli impianti di risalita del comprensorio il diritto di superficie su di un terreno comunale, funzionale al rifacimento di una garitta a servizio dello snow park in località Grand Grimod. L’Amministrazione comunale, dopo anni di concessione d’uso gratuito, in vista del rinnovo della convenzione a due, ha previsto un pagamento annuo, nel caso specifico stimato in 100€ con adeguamento Istat. Ancora attenzione sulla Pila Spa è stata posta dal gruppo di minoranza “Esprit Gressaen – Gressan nel cuore” con l’interrogazione con la quale sono stati chiesti chiarimenti riguardo al versamento collegato al tributo comunale sui rifiuti (Tares) del 2013 versato dalla Pila Spa, ritenuto troppo basso. Il Sindaco ha risposto dichiarando che, così come per qualsiasi altro cittadino o realtà attiva sul territorio, è possibile contestare i conteggi presentati dagli uffici comunali. Questa situazione ha comportato un riconteggio e da parte di Pila Spa sono stati formalizzati due versamenti, regolarizzando la posizione. Il proponente Mirko Imperial ha replicato considerando l’importo complessivo pagato meritevole di una più attenta verifica, che sarà fatta.

La seconda interrogazione, ancora presentata dal capogruppo di minoranza Mirko Imperial ha trattato la situazione, considerata, di degrado degli spazi pubblici, soprattutto nel momento di massimo afflusso turistico del periodo estivo. A rispondere è stato l’Assessore Loris Joux che ha evidenziato che, per una scelta di attenzione ambientale il Comune ha deciso di bandire il diserbante per contenere la crescita del verde ai bordi delle strade e sui sentieri; un passaggio che comporta un allungamento dei tempi per concludere le operazioni con il solo decespugliatore. A questo si aggiunge la gestione dei servizi garantiti dalle squadre degli operatori socialmente utili, decisamente funzionali ma gestiti in condivisione con gli altri nove comuni aderenti alla Comunità montana Mont Emilius, situazione che non garantisce la presenza delle stesse squadre contemporaneamente ovunque. A riguardo è intervenuto anche il Sindaco, ricordando che, di fronte alle restrizioni collegate al rispetto del patto di stabilità, la stragrande parte degli interventi sono gestiti direttamente dai cantonieri comunali e non, come in passato, assegnati esternamente. Questo comporta un evidente risparmio, ma chiaramente qualche limite sulla tempestività.

La terza interrogazione ha toccato la convenzione del servizio di polizia locale, da qualche mese attiva in forma associata, coordinata dal comando di Aosta. Secondo gli interroganti, Dario Chamonin si è fatto parte attiva nell’esposizione, dopo otto mesi dalla sua attivazione era giunto il momento di fare il punto sulla economicità della scelta e sul servizio. Il Sindaco ha dichiarato di ritenersi soddisfatto. “La presenza sul territorio è di sette giorni su sette, quando abbiamo delle manifestazioni il servizio è puntuale e, su chiamata, non abbiamo riscontrato criticità. E’ chiaro – ha continuato Martinet – che in questo ultimo caso è possibile che la pattuglia di servizio, non essendo del luogo, possa non essere così tempestiva, ma è un passaggio che di settimana in settimana va migliorando. A livello di economie anche queste sono confermate e si attestano su di un risparmio di 4mila euro. Non siamo invece ancora nella condizione di sapere il carico delle contravvenzioni, queste a favore del Comune di Aosta, il punto si farà al termine dell’anno”.

La seduta è proseguita con l’interpellanza che, ancora per il gruppo “Esprit Gressaen – Gressan nel cuore”, ha visto prendere la parola il consigliere Piero Berlier, il quale ha voluto affrontare la situazione economica e turistica della stazione di Pila, a suo dire vittima di un degrado gestionale. Ne è nato un confronto con l’Assessore Renzo Bionaz che ha replicato, numeri alla mano, evidenziando che dal 2009 al 2014 i numeri sono decisamente cresciuti relativamente al periodo estivo. “Pila è passata da 9.233 ospiti degli alberghi (di cui 821 stranieri) del 2009, alle 15.400 presenze (di cui 3400 stranieri) di questa estate. In questo lasso di tempo -ha proseguito Bionaz- numerose sono state le imprese commerciali che hanno visto in Pila un territorio dove valeva la pena puntare e anche con l’Espace Pila, il gradimento è sostanzialmente in crescita. Considerando che la stagione estiva è stata tormentata a livello meteorologico, la perdita stimata del 1,98% rispetto alla scorsa estate, è contenuta, ben inferiore alle percentuali a due cifre presentate da moltissime altre realtà similari”.

Con l’astensione compatta degli undici consiglieri di maggioranza, è stato bocciato dall’Assemblea l’ultimo punto iscritto all’ordine del giorno, sempre del gruppo “Esprit Gressaen – Gressan nel cuore” che chiedeva la soppressione del tributo Tasi (tassa sui servizi indivisibili) collegato alle residenze principali. A presentare la mozione è stato il consigliere Claudio Latella che ha chiesto al Comune di rinunciare alle entrate relative a questa tassa (nel bilancio di previsione stimate a 35mila euro) stante la situazione di evidente criticità nella quale vivono alcune famiglie. “Un’attenzione nobile -ha esordito l’assessore ai servizi sociali e alla famiglia Michelina Greco- ma su questo tema chiediamo alla minoranza di collaborare e, nel caso, farci conoscere le situazioni di criticità di cui sono a conoscenza in quanto come amministrazione siamo già attivi con tutta una serie di interventi che possono risultare preziosi per chi attraversa un momento di criticità”. Ha poi preso la parola il Sindaco ed il consigliere Aldo Cottino evidenziando che, anche se disponibili di principio ad una forma di attenzione, non era pensabile ipotizzarla per il 2014 e, stante le numerose incognite riguardo la rivisitazione totale delle imposte proposte dal Governo nazionale, non si poteva pensare ad un impegno formale che potrà essere preso nel momento in cui la situazione da Roma sarà chiarita.

L’ordine del giorno è di seguito allegato.

Ultimi articoli

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

Bandi di gara 1 Settembre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di realizzazione nuovo capannone area sportiva

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 17 Agosto 2020

LA PITTRICE BARBARA TUTINO DONA UN’OPERA AL COMUNE DI GRESSAN

Nel corso di una breve cerimonia svoltasi lunedì 13 luglio presso Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline, l’artista di Cogne Barbara Tutino ha donato al Comune di Gressan una sua opera.

torna all'inizio del contenuto