News istituzionali

21 Febbraio 2014

Consiglio comunale del 27/02/2014

consiglio-gressan

Il primo Consiglio comunale del 2014 che ha riguardato l’Assemblea di Gressan si tenuto nel pomeriggio di giovedì 27 febbraio, nella sala consiliare del municipio.

Dieci i punti inseriti all’ordine del giorno e, tra questi, certamente quello più importante ha riguardato l’approvazione del bilancio di previsione.

Partendo proprio da quello che è l’atto di proiezione più importante dell’Amministrazione, il documento contabile di previsione per il 2014 pareggia sulla cifra di 7.423173,62 € ed evidenzia appieno la situazione di perdurante criticità nella quale sono entrate tutte le pubbliche amministrazioni, da quelle nazionali e, a cascata, regionali e comunali, coinvolgendo alla stessa stregua sia i grandi centri metropolitani, così come le piccole realtà.

Sono da dimenticare le abbondanze di un tempo, – ha dichiarato il Sindaco Michel Martinet – sono pressoché finite le risorse per le leggi di settore. Confermare i servizi alla popolazione è un delicato equilibrio tra risorse in calo e consapevolezza che i limiti per cercare risorse dalle imposte comunali non può essere tirato all’infinito. In questo complesso, delicato e nuovo meccanismo contabile lo Stato si sta poi muovendo con brutalità”.  

Rispettato il patto di stabilità e, a riguardo, il primo cittadino così si è espresso: “Il patto di stabilità entrato in vigore lo scorso hanno è stato rispettato. Si tratta di uno strumento contabile che vincola in modo assurdo la capacità di spesa negli investimenti degli enti locali. Questo porta al fatto che, nonostante la nostra azione virtuosa, confermando di avere i conti in ordine, ci troviamo costretti, per raggiungere il saldo finanziario, ad accantonare una cifra pari a 451mila euro che vanno sotratti all’avanzo economico”.

Andando ad analizzare le macro voci, seguendo la linea di estrema attenzione ad ogni spesa l’Amministrazione comunale di Gressan è riuscita, dopo il già pesante taglio praticato nel 2013, a comprimere ancora la spesa corrente di uno 0,6% portando l’impegno economico per gestire la macchina comunale a 4.420.997€.

Lo sforzo fatto – ha affermato il Sindaco – non è stato indifferente in quanto alcune situazioni oggettive si sono verificate senza che la nostra amministrazione potesse in alcun modo intervenire. Tra queste merita essere ricordato l’aumento dell’Iva di un punto percentuale o ancora l’aumento dei generi di consumo, così come l’aumento dei trasferimenti alla Comunità montana Mont Emilius per la copertura degli servizi associati (+40mila €). E’ d’obbligo evidenziare, rientrante nel computo della spesa corrente, che l’operazione di restituzione anticipata dei mutui, coperta con l’avanzo di amministrazione, che abbiamo realizzato nel 2013, si è dimostrata oltremodo virtuosa in quanto ha garantito un maggiore avanzo economico, e quindi più risorse utili per affrontare investimenti”.

Alle uscite compresse si unisce poi la riduzione delle entrate che, per quanto riguarda la parte corrente si è ridotta del 4,6% (5.166.174 per il 2014, rispetto a 5,413.510 del 2013).

Tra gli investimenti, in una proiezione triennale, attenzione verrà riservata agli interventi di pavimentazione delle strade; il comune di Gressan lavorerà sul prosieguo delle azioni di miglioramento della rete acquedottistica ed è in programma un ammodernamento della pubblica illuminazione, andando a sostituire i corpi illuminanti con luci al led di ultima generazione che garantiscono economicità e migliore servizio. Condizionato dai parametri dettati dal patto di stabilità l’Amministrazione comunale ha previsto anche il secondo lotto delle scuole di Chevrot, attingendo alla parte del mutuo avanzato nella realizzazione del pattinaggio di Pila. Per il plesso del capoluogo è sempre valida la richiesta del Fospi che, però, rischia di slittare a causa delle criticità amministrative dell’ente regione. Nel corso del 2014 sono in previsione l’avvio dei lavori dei nuovi centri per la raccolta dei rifiuti, con la creazione di isole con la presenza di contenitori seminterrati; un intervento curato in forma associata dalla Comunità montana Mont Emilius. In ambito turistico, il Comune di Gressan continuerà a guardare con attenzione a questa preziosa risorsa, guardando con interesse alle varie manifestazioni pianificate sul territorio. Anche il golf viene considerato uno strategico ambito turistico e, seguendo la linea del project financing si sta trattando con dei privati per la sua rinascita. Particolare attenzione viene riservato al mondo agricolo, al territorio, al sociale e alle nuove generazioni.

Un lavoro di programmazione chiaro, dettagliato e trasparente. – ha concluso il Primo cittadino – Un bilancio fatto in un’ottica previdente, dato che anche il 2014 si collocherà in un momento di transizione e di trasformazione dell’intero sistema. Abbiamo lavorato per confermare i servizi al cittadino che continuano ad avere standard molto elevati, senza aumentare le imposte di natura comunale.”

Si sono astenuti al documento di previsione contabile i due gruppi di minoranza presenti in Consiglio (7 consiglieri) che durante il dibattito, oltre a compiere alcune singole analisi, hanno considerato quello proposto un documento senza fantasia e coraggio.

Prima della discussione del bilancio, in apertura di seduta, il Sindaco Michel Martinet ha comunicato la decisione del consigliere Aldo Cottino di dimettersi dal ruolo di capogruppo di maggioranza; una decisione presa non per conflitti interni o di natura politica, ma per una normale successione lasciando spazio a forze nuove. Ringraziamenti per quanto fatto oltre che dal suo gruppo, sono giunti anche dalle due espressioni delle minoranze. Aldo Cottino proseguirà nel suo impegno all’interno dell’amministrazione in qualità di consigliere, lasciando i “gradi” di capogruppo di maggioranza a Roberto Bonin, un neo eletto nel 2010 che, prendendo la parola, ha dichiarato che non sarà facile venire dopo una figura così importante come quella di Cottino, ma che sarà a disposizione di tutti, per il bene di Gressan e dei gressaen.

Propedeutiche e collegate al bilancio di previsione, hanno preceduto l’approvazione del documento di proiezione, le determinazioni dell’imposta Imu (votata all’unanimità), della Tasi, sui servizi indivisibili, e sulla Tari, sui rifiuti, quest’ultime due votate a maggioranza con l’espressione contraria delle opposizioni.

Approvato compattamente dall’Assemblea il nuovo regolamento comunale per l’imposta di soggiorno, che segue la traccia proposta dal Celva, così come il piano delle alienazioni che non prevede vendite di immobili di proprietà comunale.

In chiusura dei lavori, ancora a maggioranza, con il voto contrario delle due forze di minoranza, sono state deliberate le indennità di carica degli amministratori che restano confermate con un risparmio dovuto alla rinuncia da parte del vice Sindaco Renzo Bionaz che, tra l’altro, in virtù del proprio ruolo di Presidente della Comunità montana Mont Emilius, anche relativamente a quell’impegno, ha deciso di ridurre del 50% la sua indennità. Hanno formalizzato la rinuncia al proprio gettone per il  ruolo da Consiglieri, Ingrid Brédy e Sergio Russo, del gruppo misto.

Votata, in chiusura, la convenzione con la Comunità montana Mont Emilius per la gestione associata del servizio di igiene ambientale.

 L’ordine del giorno è di seguito allegato (file PDF)

Ultimi articoli

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

Bandi di gara 1 Settembre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di realizzazione nuovo capannone area sportiva

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 17 Agosto 2020

LA PITTRICE BARBARA TUTINO DONA UN’OPERA AL COMUNE DI GRESSAN

Nel corso di una breve cerimonia svoltasi lunedì 13 luglio presso Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline, l’artista di Cogne Barbara Tutino ha donato al Comune di Gressan una sua opera.

torna all'inizio del contenuto