News istituzionali

19 Giugno 2013

Anche il Prof. Valerio Grassi del CERN alla Giornata della Cultura

Ancora una volta Gressan sarà per un attimo “al centro dell’Universo”.

Alla Giornata della Cultura di Gressan, organizzata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Gressan al Castello di Tour de Villa per il pomeriggio di sabato 22 giugno 2013, sarà presente anche il prof. Valerio Grassi, Senior Researcher della State University of New York at Stoony Brook e basato al CERN di Ginevra quale responsabile della calorimetria del Detector Atlas, l’esperimento che ha determinato l’individuazione del Bosone di Higgs.

Lo annuncia soddisfatto l’Assessore alla Cultura del Comune di Gressan, Stefano Porliod, che sottolinea come il legame che passa attraverso il prof. Valerio Grassi ed unisce Gressan al CERN di Ginevra e più diffusamente al mondo della ricerca sia molto solido e proficuo.

Valerio Grassi è infatti amico ormai di lunga data della Comunità Gressaentze, da quando, il 14 settembre 2012, tenne presso la sala polivalente della BCC di Gressan la sua seconda conferenza in Italia sul Bosone di Higgs, e che, in seguito, è stato diverse volte all’ombra del Gargantua, l’ultima, in ordine di tempo, a testimoniare quanto la ricerca sia importante alla prima edizione di “I Light Pila”, la fiaccolata rosa dei record.

 “Non dimenticherò mai quella sera di settembre – ricorda Valerio Grassi – quando gli amici di Gressan, invece di andare a godersi gli ultimi scampoli di estate, sono venuti a partecipare alla mia conferenza di fisica. Da appassionato di volo e di spazio, mi avete fatto sentire come uno Space Cowboy, come Neil Amstrong di rientro dalla luna. Mi avete fatto firmare autografi, i diari di scuola di bimbi e ragazzi. Come spesso ricordo nel corso delle mie conferenze in giro per l’Italia, mi avete dimostrato come la Provincia sia la risorsa principale degli Italiani, la nostra vera forza, ancor più preziosa agli occhi di una persona, come me, che ha un cuore italianissimo ma lavora sotto la bandiera a stelle e strisce, una forza ed un cuore di cui, certamente, Gressan rappresenta una vera eccellenza”.

Durante l’incontro di Gressan il prof. Valerio Grassi lascerà alla Comunità Gressaentze, attraverso la Biblioteca Comunale, un ricordo prezioso. Si tratta dei due volumi unici contenenti i dettagli dei piani costruttivi del detector Atlas.

Seguendo questi piani – scherza il prof. Grassi – e disponendo di una idonea ‘Scatola del Meccano’, potremmo ricostruire un secondo detector qui a Gressan”, anche se difficilmente sarà una cosa realizzabile, visto che il costo stimato sarebbe tale da far davvero impallidire il Sindaco Martinet e tutta l’Amministrazione Comunale: 1 miliardo ed 800 milioni di dollari circa.

Con gli amici di Gressan voglio condividere anche la grande soddisfazione dell’assegnazione del ‘2013 High Energy e Particle Physics Prize’, – conclude Valerio Grassi – il premio che ci è stato assegnato come Collaborazione ATLAS e CMS e che ci vedrà a Stoccolma dal 18 al 24 di luglio per ritirarlo, nel corso della Conferenza Europhysics sulla fisica delle alte energie, organizzata dalla High Energy Physics Division della Società europea di Fisica”.

 Stefano Meroni

Ultimi articoli

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

Bandi di gara 1 Settembre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di realizzazione nuovo capannone area sportiva

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 17 Agosto 2020

LA PITTRICE BARBARA TUTINO DONA UN’OPERA AL COMUNE DI GRESSAN

Nel corso di una breve cerimonia svoltasi lunedì 13 luglio presso Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline, l’artista di Cogne Barbara Tutino ha donato al Comune di Gressan una sua opera.

torna all'inizio del contenuto