News istituzionali

8 Aprile 2014

Consiglio comunale del 15/04/2014

consiglio-gressan

Con il Consiglio comunale di martedì 15 aprile, gli amministratori di Gressan hanno raggiunto un importante risultato, portando a compimento un lungo e articolato processo che ha garantito la definizione del nuovo documento urbanistico, il Piano Regolatore Generale Comunale, a tutti noto con l’acronimo di Prgc, che estende la propria disciplina alla generalità del territorio comunale. In aula ha presentato le proposte di modificazione della Giunta regionale, l’Architetto Andrea Marchisio che,  supportato da slide, ha chiarito i passaggi che hanno determinato i cambiamenti. “Un percorso lungo, molto complesso – ha dichiarato nel suo intervento il Sindaco Michel Martinet – che ha richiesto molto tempo ed energie, dove limitati sono stati i margini di ‘manovra’ dell’amministrazione comunale. L’articolato lavoro predisposto ha permesso evidenziare alcune sfaccettature della società in cui viviamo che, per certi versi, sono una conferma dei miei stessi ideali in senso positivo, ma in alcuni altri casi, i principi sono stati messi da parte, così come l’interesse generale della comunità, per fare spazio solamente all’interesse individuale. Ho potuto constatare infatti, da una parte l’apprezzamento di molti cittadini che si sono dichiarati soddisfatti dell’impostazione data al Prgc, soprattutto per ciò che riguarda la zonizzazione, la nuova edificazione e il conseguente mantenimento a ‘paese’ del nostro comune, cercando, per quanto possibile di mettere in primo piano la qualità della vita degli abitanti e la salvaguardia di Gressan come entità e territorio. Dall’altra – continua Martinet – ho dovuto confrontarmi con alcuni cittadini che hanno tenuto atteggiamenti ‘difficilmente definibili’, solo perché le prospettive di sviluppo che avevamo come amministrazione non coincidevano con i loro interessi. Sono comunque soddisfatto della linea tenuta  e, con orgoglio, posso dire che abbiamo mantenuto quanto previsto nel nostro programma elettorale, senza farci condizionare da nessuno. Doverosi e sentiti – conclude il Primo cittadino – i ringraziamenti a tutti coloro che si sono adoperati per la predisposizione di questo fondamentale piano. Dal gruppo di lavoro che si è occupato della predisposizione della variante, al gruppo di maggioranza che ha contribuito all’evoluzione di tutte le fasi del lavoro predisposto, ai professionisti che ci hanno supportato e sopportato, così come alle risorse comunali, che ci hanno accompagnato con perizia e pazienza in questo percorso”.

Prevedibili i distinguo dell’opposizione, dove i sei esponenti della minoranza hanno votato contro la delibera, con il capogruppo Mirco Imperial ed il collega Piero Berlier che, nei loro interventi, hanno usato parole pesanti, paventando omertà da parte degli uffici e la prospettiva di avere lasciato spazio a possibili speculazioni. Da parte sua il Sindaco, per conto della Giunta, ha respinto le accuse, così come il capo del personale dell’Amministrazione comunale, il segretario Gianluca Giovanardi, che ha professionalmente teso la mano dichiarando di essere disponibile ad aprire il proprio ufficio e a intervenire qualora le accuse riportate risultassero fondate.

Hanno invece optato per il voto di astensione i due rappresentanti il gruppo misto, con Ingrid Bredy che nel suo intervento ha evidenziato la presenza di alcuni errori materiali nel piano finale, così come la consegna in ritardo di alcuni documenti; unendo alcune critiche relativamente a certi passaggi imposti dall’Amministrazione regionale. In questo caso il Sindaco ha convenuto, che qualche dettaglio possa essere scappato, nell’imponente mole di lavoro prodotto. L’iter amministrativo relativo alla variante sostanziale al Prgc di Gressan è così concluso e si attende ora solo più la pubblicazione sul bollettino regionale affinché il tutto risulti formalizzato.

A seguire il Consiglio ha approvato la variante della cartografia relativa agli ambiti inedificabili relativi ai terreni sedi di frane. A riguardo, i preposti uffici regionali hanno posto una fascia di rispetto ai margini della Morena di Gargantua che sarà liberata dalla limitazione non appena saranno conclusi i lavori di messa in sicurezza della stessa. La delibera è stata votata a maggioranza, contrari si sono dichiarati otto consiglieri, i sei di minoranza ed i due del gruppo misto, che hanno considerato troppo stringenti alcuni vincoli posti. A questa affermazione ha risposto il tecnico, il geologo Fabrizio Gregori, che ha ricordato che, laddove sono presenti situazioni di potenziale criticità, la linea dell’Amministrazione regionale va nella direzione di evitare un aumento abitativo e quindi, per quanto penalizzante per i residenti, le fasce di rispetto, per ora, continueranno ad essere stringenti.

Durante i lavori consiliari, sempre a maggioranza, ma con l’espressione di astensione dell’opposizione, sono stati approvati i regolamenti di disciplina della IUC, l’Imposta Unica Comunale. Al di là di quelle che sono le linee approvate dal Celva su Tasi, Tari e Imu, l’Amministrazione comunale di Gressan ha modificato in aumento la percentuale di detrazione per coloro che fanno il compostaggio dei rifiuti, portando lo sconto dei nuclei familiari più sensibili e attive a favore dell’ambiente, dal 20 al 25%. In chiusura, a causa di un problema di software in capo agli uffici della Comunità montana Mont Emilius, deputati alla gestione del tributo Tares,  è stato prorogata la scadenza della seconda rata che, dal 30 aprile, viene spostata al 16 luglio 2014.

Tra gli argomenti che hanno contraddistinto la seduta, un passaggio è stato riservato alle comunicazioni del Sindaco il quale, oltre a complimentarsi per le imprese sportive dei concittadini Henry Battilani (campione italiano di discesa libera Giovani), Federico Simoni (argento in SuperG agli italiani Aspiranti) e René Cuneaz (vice campione italiano di maratona), ha informato che il prossimo 17 maggio è in programma l’inaugurazione della “Maison de Gargantua”. Sempre il Primo cittadino ha presentato il nuovo direttivo della locale Pro loco di Gressan, a seguito dell’assemblea di rinnovo delle cariche, i cui ruoli apicali sono tutti in capo a rappresentanti del gentil sesso. Presidente Monica Cuneaz, Vice presidente Denise Chamonin, Segretarie Viviana Vadagnin e Gabriella Savioz, componenti il direttivo: René cottino, Rino De Masi, Massimiliano Martinet, Olivio Marconi, Tiziana Mussi, Bernard Usel e Andrea Lupi.

L’ordine del giorno è di seguito allegato (file PDF)

Ultimi articoli

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

Bandi di gara 1 Settembre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di realizzazione nuovo capannone area sportiva

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

News istituzionali 17 Agosto 2020

LA PITTRICE BARBARA TUTINO DONA UN’OPERA AL COMUNE DI GRESSAN

Nel corso di una breve cerimonia svoltasi lunedì 13 luglio presso Maison Gargantua, museo etnografico nel cuore del borgo di Moline, l’artista di Cogne Barbara Tutino ha donato al Comune di Gressan una sua opera.

torna all'inizio del contenuto