News istituzionali

24 Ottobre 2013

Consiglio comunale del 30/10/2013

 Seduta consiliare straordinaria, quella convocata per il pomeriggio di mercoledì 30 ottobre per l’Amministrazione comunale di Gressan. Tredici i punti all’ordine del giorno.

Dopo l’approvazione dei verbali della seduta precedente, nelle comunicazioni del Sindaco è stata formalizzata la nascita del gruppo misto in virtù dell’uscita dalla maggioranza dei consiglieri Ingrid Bredy (capogruppo) e Sergio Russo (vice capogruppo).

Sempre Michel Martinet ha informato il Consiglio che, a partire dallo scorso 15 ottobre, è funzionante l’asilo nido del consorzio de l’Envers, con sede a Pont Suaz di Charvensod. I posti riservati per i residenti del Comune sono venti unità. “Il tempo trascorso dalla progettazione, alla realizzazione e quindi all’apertura è stato molto lungo. Le situazioni economiche sia delle famiglie che degli enti pubblici sono in poco tempo profondamente mutate, speriamo – ha affermato il Primo cittadino- che da entrambe le parti vi siano le risorse economiche necessarie ad evitare sofferenze di gestione”.

Con sette astensioni, il nuovo gruppo misto più i cinque consiglieri del gruppo “Gressan nel cuore” presenti in aula, è stata votata l’adozione del testo definitivo della variante sostanziale al Piano Regolatore Generale Comunale. Si tratta dell’ultimo atto prima che il nuovo Prgc di Gressan giunga alla Giunta regionale che concluderà il lungo e articolato iter. Su linee opposte maggioranza e opposizioni. Per Mirko Imperial l’intervento messo in atto  lascia spazio a diverse situazioni di speculazione edilizia. Di parere opposto il Sindaco Michel Martinet che ha ribattuto evidenziando che si è voluto andare proprio nella direzione opposta, in linea con l’indicazione dell’Amministrazione regionale, verso una contrazione di seconde case, riducendo i nuovi spazi di insediabilità con il risultato che vi saranno solamente 19 nuovi potenziali residenti in più rispetto al piano attualmente in vigore, dato confermato anche dal tecnico incaricato l’architetto Andrea Marchisio. Secondo il consigliere di opposizione Ingrid Bredy, le 66 osservazioni presentate sarebbe stato giusto approvarle tutte e non cassarne 27, come è poi avvenuto. La replica del capogruppo di maggioranza Aldo Cottino: “Le scelte fatte hanno seguito una logica che guardava al bene del territorio, con una visione più d’insieme, esulando dalle lecite richieste dei singoli privati che, in alcuni casi, andavano però a scontrarsi con il disegno complessivo e per questo sono state cassate”.

I lavori hanno poi previsto l’approvazione, a maggioranza (cinque i consiglieri di minoranza astenuti, mentre a favore si sono espressi i due componenti il gruppo misto), della variazione al bilancio di previsione. Si tratta di un passaggio fondamentalmente tecnico che contempla, tra le altre voci, la chiusura anticipata di quattro mutui, attingendo all’avanzo di amministrazione, poi analizzato in maniera articolata in un punto apposito del Consiglio. Inserita a bilancio anche la seconda tranche Imu per 524mila euro, il cui extra gettito, rispetto all’entrata della vecchia Ici, sarà girata nelle casse dello Stato. 559mila euro di contributo regionale collegato alla frana della morena, sono poi stati eliminati dalla voce in entrata, in quanto l’intervento risulta posticipato al prossimo anno.

Con la stessa votazione (5 astenuti) è passata la delibera relativa al permanere degli equilibri di bilancio così come i regolamenti per l’applicazione del tributo comunale sui rifiuti e sui servizi. Ridotti gli spazi di manovra a disposizione dei Comuni per agevolazioni e riduzioni; l’Amministrazione comunale di Gressan è intervenuta riducendo del 20% gli utenti che praticano il compostaggio domestico.

Dubbi sono stati espressi dalla minoranza, sugli effettivi vantaggi che  comporterà l’attivazione della convenzione per la costituzione del corpo associato di polizia locale che, oltre a Gressan coinvolge i Comuni di Charvensod, Sarre e Aosta, denominato “Police de la Plaine”. “Una scelta non vincolante, -ha ricordato il Sindaco – dalla quale possiamo recedere dopo un periodo sperimentale di tre anni. In capo all’Amministrazione resteranno i costi degli stipendi agli effettivi in organico di sua pertinenza (tre vigili), non resteranno nelle casse comunali gli importi derivanti dalle contravvenzioni (circa 7mila euro, la stima basata sul 2012), che saranno introitati da Aosta, che però si farà carico delle spese di gestione. L’auspicio, oltre alla riduzione dei costi, è garantire una maggiore sicurezza alla popolazione, una prospettiva poco monetizzabile”.

Votate a seguire, all’unanimità, la convenzione del servizio di contabilità con i Comuni di Brissogne e Valgrisenche per le funzioni del servizio di contabilità e la richiesta di acquisizione all’Amministrazione regionale di un reliquato di strada regionale, in località Les Cotes, funzionale alla realizzazione di una nuova postazione per la raccolta dei rifiuti.

In chiusura, cinque astensioni sono state registrare relativamente all’estinzione anticipata di quattro mutui contratti con la Cassa Depositi e Prestiti. Oltre ad una quota già accantonata, con l’ultima variazione di bilancio sono stati ascritti altri 310mila euro, per un totale di 660mila euro che garantiranno l’estinzione anticipata di quattro finanziamenti relativi a: illuminazione pubblica (60mila euro di debito residuo), interventi al cimitero (172mila euro), alpeggio Champvert (178mila euro) e acquisizione patinoire Pila (245mila euro). Si tratta di un passaggio funzionale alla riduzione del livello di indebitamento, alleggerendo al contempo i parametri del patto di stabilità su cui i mutui incidevano.

La seduta si è esaurita con un’interpellanza del gruppo “Gressan nel cuore” che evidenziava situazioni di degrado sulle strade ed aree pubbliche; una situazione riguardo alla quale l’Amministrazione è già intervenuta. Il Sindaco, rispondendo, ha sottolineato come le criticità di cassa hanno portato ad aumentare il carico di competenze e impegni in capo ai cantonieri comunali; evitando l’esternalizzazione degli interventi. Risorse aggiuntive sono comunque state previste per oltre 100mila euro a copertura di manutenzioni ordinarie, straordinarie ed asfalti.

L’ordine del giorno è di seguito allegato (file PDF)

Ultimi articoli

News istituzionali 16 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 22/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno giovedì 22 ottobre p.

Bandi di gara 12 Ottobre 2020

AVVISO ESITO DI GARA – Lavori di sostituzione staccionata Loc. Placenavaz

Esito gara relativo a “Procedura in affidamento diretto, ai sensi dell’art.

Notizie 12 Ottobre 2020

Legname da ardere – avviso disponibilità

Si rende noto sono aperti i termini per la presentazione delle domande per l’acquisizione di cataste di legname da ardere.

News istituzionali 1 Ottobre 2020

Convocazione del Consiglio comunale per il 07/10/2020

Si rende noto che il Consiglio comunale si riunirà, in sessione straordinaria ed in seduta pubblica, il giorno mercoledì 7 ottobre p.

torna all'inizio del contenuto