11/12/2019

Consiglio comunale per il 15/11/2018

Il Consiglio comunale di Gressan si è riunito giovedì 15 novembre e, dopo aver approvato i verbali della seduta precedente, ha appreso dal Sindaco che la rete idrica è stata collegata con il nuovo pozzo in località Les Iles. Secondo il primo cittadino, Michel Martinet, tale intervento garantirà l’approvvigionamento idrico e si eviteranno interruzioni del servizio in futuro.

Il Sindaco ha anche aggiunto che la Giunta ha prelevato dal fondo di riserva 8mila euro per il noleggio di un mezzo per lo sgombero neve (in attesa dell’arrivo del nuovo mezzo).

I lavori sono proseguiti con la ratifica della delibera di variazione di Bilancio adottata in via d’urgenza dalla Giunta comunale. Si tratta di una variazione posta in essere in quanto era necessario impegnare la spesa relativa alla rappresentanza dell’Amministrazione in giudizio prima della scadenza dei termini previsti. La rappresentanza riguarda due casi: un privato (che ha presentato un ricorso al Consiglio di Stato) per una procedura di espropriazione; un altro privato che si oppone alla demolizione di un’attività commerciale sulle piste. La minoranza si è astenuta.

È stata poi approvata una variazione al Bilancio di previsione pluriennale e al relativo Dup 2018/2020. Il sindaco ha spiegato che sono previste maggiori entrate relative ai diritti di segreteria, al servizio di mensa scolastica, sanzioni stradali e alla Tari. Quest’ultima presenta una maggiore entrata di 35 mila euro, che però saranno oggetto di un trasferimento a favore all’Unité des Commmunes valdôtaines du Mont-Émilius. Inoltre, 20.500 euro saranno inseriti nel fondo di riserva. La minoranza, nel dichiarare la propria astensione, ha parlato di una possibile insicurezza dell’Amministrazione riguardo al piano economico finanziario, in quanto procede a continue variazioni relative alla Tari.

L’Assemblea ha esaminato le osservazioni e proceduto con l’approvazione definitiva della nona variante non sostanziale al Piano regolatore, consistente nella modifica della suddivisione dei comparti e delle condizioni operative della sottozona di Pila e la modifica delle condizioni realizzative contenute nelle norme tecniche di attuazione. Il vicesindaco, Massimo Fiabane, ha comunicato che, mentre una prima osservazione non è stata accolta in quanto non pertinente con l’oggetto, è stata accolta quella presentata dal Dipartimento pianificazione territoriale della Regione autonoma Valle d’Aosta. La Regione chiedeva una revisione della perimetrazione, in quanto all’interno del Pud era prevista una zona a medio rischio di inondazione. La minoranza ha chiesto di rinviare il punto all’ordine del giorno perché, secondo il gruppo consiliare all’opposizione, per esprimersi sarebbe necessario disporre della relazione modificata in base all’osservazione della Regione. La proposta non è stata accolta e dunque minoranza ha espresso voto contrario.

Il Consiglio ha poi approvato (astensione della minoranza) una decima variante non sostanziale, questa inerente al parcheggio che sarà realizzato in un’area agricola adiacente al centro storico. Nonostante l’osservazione presentata dalla Regione, l’Amministrazione comunale ha deciso di prevedere il rapporto pubblico-privato dei parcheggi al 50%.

È stata quindi integrata la delibera consiliare relativa all’affidamento della riscossione coattiva dei tributi ad Agenzia delle entrate.

Il Consiglio ha approvato lo schema di convenzione-capitolato d’oneri per l’affidamento del servizio di Tesoreria attraverso la Centrale unica di Committenza.

In chiusura, è stato approvato il Regolamento comunale su sale giochi e spazi gioco. Il sindaco ha spiegato che, attenendosi alla bozza predisposta dal Celva, sarà possibile garantire il coordinamento tra i vari territorio comunale, così da evitare la migrazione dei giocatori.

L’ordine del giorno è di seguito allegato.

  1. CONSIGLIO COMUNALE - convocazione del 15.11.2018 - Scarica (95 KB)


Stampa la pagina
kauçuk makinaları