19/08/2017

Consiglio comunale del 30/03/2017

 Gressan_logo_coloriSi sono svolti , nel pomeriggio di giovedì 30 marzo, i lavori del Consiglio comunale di Gressan, aperti con l’approvazione dei verbali della seduta precedente.

Il sindaco Michel Martinet ha comunicato all’assemblea che, insieme al collega di Cogne, ha avuto un incontro con il nuovo presidente della Regione autonoma Valle d’Aosta e il nuovo assessore regionale al Turismo, per verificare se l’Amministrazione regionale intenda proseguire con il collegamento funiviario tra i due comuni. La risposta da parte degli amministratori regionali è stata positiva.

È stato approvato il piano finanziario del tributo TARI (raccolta rifiuti), nel quale il sindaco ha sottolineato il buon lavoro fatto in seno all’Unité des Communes valdôtaines du Mont-Émilius dove, con la realizzazione della tariffa unica per tutti i residenti, si è raggiunta un’equità fiscale per tutti i contribuenti e, per i cittadini di Gressan già dallo scorso anno, un notevole risparmio sulla bolletta dei rifiuti. La minoranza, in sede di voto, si è astenuta motivando che: “Il nostro gruppo lamenta la mancata rendicontazione a consuntivo del Piano economico finanziario, che potrebbe comportare un beneficio a carico del cittadino. Ribadisce il proprio disappunto in merito all’imputazione dei costi fissi e variabili nel piano economico. In particolare, non si conosce la ratio che ha portato ad aumentare in maniera esponenziale i costi relativi alla pulizia strada (che passano da 29.442,99 a 147.167,76), portando così gli utenti a pagare interamente costi che, fino all’anno scorso, venivano finanziati con entrate proprie comunali. Si invita quindi il sindaco ad adoperarsi affinché si raggiunga una commisurazione del tributo più precisa e puntuale e che tenga anche conto delle risorse umane trasferite dal Comune alla Unité”. “Stupisce il voto di astensione del gruppo di minoranza – ha replicato Martinet –, che sembra non ancora aver capito che il costo totale del servizio rifiuti deve essere ripartito tra tutti gli utenti e l’importo della bolletta non è che il risultato di tale operazione; paragonare la bolletta dei rifiuti da un anno all’altro risulta privo di senso, perché le variabili che influiscono sul costo del servizio sono molte e non prevedibili: basti pensare alla percentuale di raccolta differenziata raggiunta oppure ai vari passaggi della spazzatrice per la pulizia delle strade che possono essere richiesti dai vari Comuni”.

Unanimità per la convenzione con l’Unité per i lavoratori socialmente utili. È infine stata adottata una variazione di bilancio importante per il comune di Gressan: sono stati inseriti 229.742,00 euro di maggiore entrata, costituiti da un contributo regionale per l’edilizia scolastica, oltre a un maggior credito iva di 24.900,00 euro, che permettono da una parte di agire sugli edifici scolastici e dall’atra di andare a completare l’attrezzatura del pattinaggio di Pila, a contribuire a finanziare progetti per i ragazzi che frequentano la scuola secondaria di primo grado, a predisporre varianti al Piano regolatore, a disporre dei fondi per procedere al pagamento delle indennità di carica agli amministratori e ad acquistare le puettes per i neonati del Comune. In questo caso, il voto della minoranza è stato contrario: “La spesa per le indennità di carica è stata erroneamente preventivata per tre assessori anziché quattro. Sconcertante, inoltre, la variazione per l’acquisto di mobili, arredi e attrezzature a favore del pattinaggio di Pila o meglio il pattinaggio: a fronte di tre risoluzioni contrattuali, sarebbe preferibile e auspicabile effettuare opportune valutazioni sulla futura gestione di tale struttura prima di spendere altre risorse in un progetto evidentemente fallimentare”.

Esprit gressaen pare scoprire solo ora che la Giunta comunale di Gressan è composta da quattro assessori – commenta Martinet –, non ricordandosi forse che proprio il consigliere Imperial, quando era sindaco, ha modificato lo Statuto comunale per permettere l’aumento del numero di assessori ( con indennità veramente più cospicue di quelle attuali). Memoria corta? Noi riteniamo invece che sia molto positiva l’azione che il gruppo di maggioranza sta portando avanti perché è proprio grazie alla tenacia e alla perseveranza che vengono messe in campo che possiamo godere di finanziamenti supplementari, che sono fondamentali per il conseguimento di risultati che vanno a beneficio dell’intera cittadinanza. Nel corso dell’anno, quindi, ben vengano queste variazioni di bilancio, e speriamo di averne ancora altre, perché ciò sta a dimostrare che l’Amministrazione comunale è dinamica e riesce a drenare risorse per il Comune. Riteniamo quindi che votare contro solamente per il gusto di farlo, senza al contrario analizzare i vantaggi che il comune ne trae, è un po’ fare come quel signore che a chi gli indica la Luna, guarda la punta del dito”.

 L’ordine del giorno è di seguito allegato.


Stampa la pagina
kauçuk makinaları