27/05/2018

GRESSAN Approvato il piano regolatore del Comune

Comunicato stampa a cura dell’ Ufficio stampa della Presidenza della Regione

lunedì 31 marzo 2014

La Giunta regionale ha approvato venerdì 28 marzo la variante generale sostanziale al Piano regolatore del Comune di Gressan, che adegua la pianificazione del territorio comunale alle norme stabilite dalla legge regionale 11/1998 (legge regionale urbanistica) e al PTP- Piano territoriale paesistico. Spetta ora al Comune concludere definitivamente l’iter di approvazione con l’accoglimento della deliberazione della Giunta regionale e quindi la pubblicazione del nuovo piano, dalla cui data questo sarà a tutti gli effetti vigente.
Il PRG vigente del Comune di Gressan è stato approvato dalla Giunta regionale con il provvedimento n. 35 del 2000. L’iter di approvazione della presente variante al piano vigente è iniziato con la predisposizione della bozza, valutata da parte dei servizi regionali competenti nel corso della Conferenza di pianificazione del 16 gennaio 2011. Il Comune di Gressan ha adottato il testo preliminare della variante con deliberazione consiliare n. 3 del 27 febbraio 2013 e ha quindi pubblicato i relativi elaborati per quarantacinque giorni.
Durante il periodo di pubblicazione i cittadini hanno presentato n. 126 osservazioni, di cui 9 trasmesse al Comune quando si era già concluso il periodo di pubblicazione. Con deliberazione n. 33 del 19 luglio 2013, il Comune ha esaminato le osservazioni e ha ritenuto di poter accogliere, parzialmente o integralmente, n. 68 osservazioni, di non accogliere n. 56 osservazioni e due di cui prendere atto.
L’amministrazione comunale di Gressan con la predisposizione di questa variante generale, oltre ad adeguarsi agli strumenti di pianificazione regionale ora vigenti, ha inteso perseguire come obiettivo principale quello di favorire uno sviluppo del proprio territorio attraverso l’insieme integrato di tutte le attività economiche potenzialmente valorizzabili evitando l’accentuarsi delle situazioni di squilibrio di un settore rispetto ad un altro. Alle macrocategorie degli obiettivi generali sono stati associati gli obiettivi specifici e ad essi le azioni che si intende mettere in atto per raggiungerli.
In particolare sono stati sviluppati i seguenti obiettivi specifici:
salvaguardare il patrimonio edilizio esistente nel rispetto e a testimonianza dei caratteri tipici dell’architettura tradizionale e migliorare le condizioni dell’abitato attraverso il completamento delle aree esistenti destinate alla residenza, senza ulteriori espansioni, nonché completare e migliorare l’offerta dei servizi e delle infrastrutture;
tutelare e valorizzare le risorse naturali e del patrimonio paesaggistico ambientale, migliorare e potenziare le attività agro-silvo-pastorali, a presidio del territorio e quale mezzo di sviluppo economico e integrare le attività agro-silvo-pastorali con l’offerta turistica;
migliorare l’assetto della stazione turistica di Pila attraverso una riqualificazione urbanistico-ambientale dell’area di arrivo della telecabina, il potenziamento dei servizi collettivi e delle strutture alberghiere e contemporaneamente lo sviluppo di un turismo “leggero”, diffuso e incentrato sulle attività ricettive extralberghiere (bed&breakfast, affittacamere, …);
soddisfare la domanda relativa ad attività artigianali.
Attualmente il Comune conta circa 3 mila 371 abitanti. Complessivamente, ed in termini generali, l’incremento demografico dell’ultimo decennio, risulta essere stato di 546 abitanti. Il Comune stima che nel prossimo decennio si possano insediare complessivamente altri 660 abitanti, con un incremento di popolazione pressoché costante rispetto a quello del decennio precedente.
Con l’approvazione della variante generale del PRG di Gressan, sono 30 i Comuni che hanno provveduto ad adeguare i propri strumenti urbanistici al Piano Territoriale Paesistico ed alla legge regionale urbanistica.

Fonte: Ufficio stampa Presidenza della Regione”


Stampa la pagina
kauçuk makinaları